Regali di Natale per le Aziende

Menu

Con lei e la sua Azienda possiamo battere sul tempo i tumori pediatrici.

La cena di Natale aziendale

La cena di Natale aziendale è un appuntamento fisso per molte realtà produttive, che approfittano delle festività natalizie per fare pubbliche relazioni, rinsaldare i legami tra i collaboratori, aggiornarli su eventuali novità tecniche o organizzative e non da ultimo riaffermare in modo simpatico e conviviale i valori base dell'impresa, scambiandosi gli auguri di Natale. Certo, organizzare una cena di Natale aziendale perfetta è un compito tutt'altro che facile: si devono infatti considerare molti fattori, dalle ricette, agli inviti, alle varie possibilità d'intrattenimento che assicurino svago e divertimento. Scopriamo dunque insieme come preparare l'evento e a quali sono le connesse agevolazioni fiscali cui abbiamo diritto.

Cena di Natale ricette

Solitamente, la cena di Natale aziendale va ben al di là di un semplice incontro dove gustare delizie enogastronomiche. In realtà, infatti, le ricette ed i menu della cena di Natale aziendale passano spesso in secondo piano, perché molto più rilevanti risultano le attività di socializzazione ed intrattenimento, come le cosiddette cene con delitto e quelle a quiz, o ancora i seminari, dove esperti scelti ad hoc si mettono a disposizione dei partecipanti per fugare ogni tipo di dubbio su specifici aspetti dell'attività lavorativa.

Cena di Natale aziendale come preparare l'eventoNonostante ciò, presentare alla cena di Natale ricette gustose, piatti tipici e di stagione e magari prelibatezze come tortellini, salmone e capesante o tronchetti di Natale e panettoni artigianali, è indubbiamente una buona idea. Basta infatti accostarle ad un servizio ineccepibile e l'effetto è assicurato. La nostra cena di Natale aziendale sorprenderà tutti gli invitati, lasciando dipendenti, clienti e stakeholder a bocca aperta e soddisfatta.

Invito cena di Natale aziendale

L'invito cena di Natale aziendale di rito, da recapitare a clienti, dipendenti e fornitori, prevede ovviamente le classiche informazioni base su data, ora ed indirizzo del ritrovo. Nella maggioranza dei casi, a queste indicazioni si affiancano poi quelle riguardanti i nomi di alcuni esperti e professionisti del settore che prenderanno parte alla festa.

Per quanto riguarda lo stile, la lettera di invito cena aziendale dovrà essere improntata ad una certa ufficiosità. Ciò non significa affatto rinunciare alle sempre apprezzate formule di cortesia, ma aver cura di adattarle alla tipologia dell'evento, dove se si parlerà di lavoro, lo si farà certo in maniera del tutto distesa ed informale.

Infine, è buona norma non dimenticare di includere un recapito mail o telefonico, cui gli invitati si potranno rivolgere per chiedere ulteriori specifiche e per confermare la loro presenza.

Invito cena aziendale frasi

Ma cosa scrivere nello specifico per rendere ineccepibile il nostro invito alla cena di Natale aziendale?

Le frasi giuste da inserire sono indubbiamente quelle che evocano la natura ufficiosa e friendly dell'evento. Dunque, innanzitutto, perché non rivolgersi ai "signori soci, dipendenti ed amici" parlando loro in prima persona? Fa poi parte delle buone pratiche anche chiarire lo scopo dell'evento, prefigurandolo come un'occasione "per passare una bella serata e scambiarsi gli auguri". Infine, insistere sul piacere di avere con sé l'invitato ed ovviamente la sua famiglia è certamente sintomo di buon gusto.

Cena aziendale trattamento fiscale

La cena di Natale aziendale, ai fini fiscali, è considerata come una prestazione gratuita di servizi (somministrazione di alimenti e bevande). A tal riguardo, la Circolare n. 34/E/2009 dell’Agenzia delle Entrate statuisce che le spese per ricevimenti organizzati in occasione di occorrenze religiose si reputano spese di rappresentanza, salvo che all'evento partecipino i soli dipendenti.

Dunque, la cena di Natale aziendale riservata ai collaboratori dovrà essere considerata una liberalità in loro favore, con la possibilità di dedurre dalle tasse il 75% della spesa sostenuta per albergo e ristorante. L'IVA, invece, sarà indetraibile, perché relativa ad un costo per i dipendenti privo del requisito dell’inerenza con l’esercizio d’impresa, mentre ai fini IRAP la stessa spesa sarà deducibile solo per chi applica il metodo di bilancio.

Se poi alla cena presenziano anche clienti o altri soggetti terzi all’impresa, la stessa rientra nelle cosiddette spese di rappresentanza, per le quali l'IVA è da considerarsi indetraibile, mentre il costo sostenuto è deducibile al 75% nel limite dell’ammontare massimo deducibile nell’anno.